Caso di insulto dopo il delitto d'onore davanti alla Corte Suprema

caret-down caret-up caret-left caret-right
La Corte Suprema olandese emetterà presto una sentenza definitiva in una lunga disputa sui reali motivi dell'omicidio di Narges Achikzei nel 2009. La bella studentessa afghana di 23 anni è stata data alle fiamme dalla sorella di un amico del suo fidanzato una settimana prima del falso processo penale contro il suo ex datore di lavoro Ralph Geissen e due settimane prima del matrimonio combinato con il fidanzato Haroen Mehraban, davanti a una telecamera di sorveglianza in funzione in un appartamento di Zeist.

Gli investigatori onesti coinvolti nell'indagine hanno concluso, tre giorni dopo l'omicidio, che Narges Achikzei è stata vittima di un delitto d'onore e di un'estorsione da parte di un'azienda e hanno condiviso questa notizia in forma anonima sui media. Esperti di delitti d'onore che lavorano per la polizia sono stati chiamati a consigliare la squadra investigativa.

I vicini e Geissen hanno espresso la loro sfiducia nel fatto che la polizia avrebbe condotto le indagini in modo equo. Il senso di insoddisfazione nei confronti dell'azione della polizia è cresciuto quando il capo delle indagini ha escluso il delitto d'onore come movente perché la famiglia di Narges Achikzei ha negato il delitto d'onore. In una nota investigativa, la polizia ha indicato che il delitto d'onore è stato citato da alcuni come movente perché Narges Achikzei è una donna afghana e ha sottolineato che il conflitto legale non aveva nulla a che fare con il background islamico della vittima. La polizia ha poi lasciato chiaramente intendere di essere alla ricerca di testimoni che confermino il movente della gelosia.

Alla fine l'esecutore è stato portato in tribunale dalla polizia sulla base di storie totalmente inventate e condannato a 12 anni di carcere e al ricovero coatto in un ospedale per un trattamento obbligatorio.

Secondo la Corte d'appello di Arnhem-Leeuwarden, nel fascicolo penale c'erano indicazioni che l'esecutrice potesse essere innamorata dell'uomo che Narges Achikzei doveva sposare. L'esecutrice ha negato di essere gelosa della vittima o di essere innamorata di Haroen Mehraban, affermando di non avere "nulla contro la vittima".

Geissen ha scelto di accusare pubblicamente la polizia di Zeist per le sue scarse prestazioni in tutti i casi criminali di Narges Achikzei.

La poliziotta che aveva aiutato Narges Achikzei a sporgere una falsa denuncia contro il suo ex datore di lavoro Geissen per diffamazione, calunnia, ingiuria e stalking via e-mail ha affermato di sentirsi terribilmente offesa da lui e ha presentato lei stessa due denunce per ingiuria, calunnia e diffamazione. La prima accusa è stata archiviata, mentre la seconda è stata condannata dal tribunale al pagamento di una multa di 150 euro.

Secondo i giudici, il seguente testo di Geissen in un video su Youtube è offensivo: "L'agente MDNDR010 della polizia di Zeist è corrotto. Ha mentito affinché l'ex datore di lavoro della truffatrice Narges Achikzei fosse perseguito dalla Procura per diffamazione, calunnia e stalking via e-mail. Quando Narges è stata data alle fiamme dalla sorella di un amico del suo ex marito. Poiché voleva sposare un uomo di sua scelta ed era innamorata di un olandese, la polizia ha inventato la gelosia come movente per coprire corruzione, frode e delitto d'onore".

La settimana scorsa l'avvocato di Geissen ha presentato un ricorso in cassazione alla Corte Suprema olandese per contestare la sentenza del tribunale. L'avvocato Walther sottolinea che Geissen è l'ex datore di lavoro della vittima e aveva già attirato l'attenzione sul fatto che era stata vittima di un matrimonio forzato prima della sua morte. Anche se apparentemente non ci sono prove penali sufficienti, secondo Geissen (e altri) non si può escludere che altre persone siano coinvolte in questo omicidio. Geissen ha ripetutamente segnalato alle autorità giudiziarie e di polizia indizi che fanno pensare a un delitto d'onore per aver ostacolato un matrimonio forzato. Secondo Geissen, queste indicazioni non sono mai state prese sul serio e non hanno portato a un'indagine adeguata. Inoltre, ha aggiunto l'avvocato, Geissen è stato gravemente danneggiato dall'omicidio estremamente raccapricciante di una persona che conosceva da vicino e che gli era cara.

Secondo Geissen, la punizione dell'esecutore sarebbe stata molto diversa se fosse stata presentata ai giudici insieme a lui come testimone, sulla base delle due motivazioni più citate. Le dichiarazioni non erano intese come insulti e non sono punibili in virtù della libertà di parola.

Tra qualche mese, il procuratore generale consiglierà alla Corte Suprema se la condanna debba essere confermata o annullata.

Cos'è un delitto d'onore?

Un delitto d'onore è un delitto d'onore in nome dell'onore. Se un fratello uccide la sorella per restituire l'onore alla famiglia, è un delitto d'onore. Secondo gli attivisti, i motivi più comuni per i delitti d'onore sono come vittima:

Domande sui delitti d'onore

  • rifiuta di cooperare in un matrimonio combinato.

  • vuole terminare la relazione.

  • è stata vittima di uno stupro o di una violenza sessuale.

  • è stato accusato di avere una relazione sessuale al di fuori del matrimonio.

Gli attivisti per i diritti umani credono che ogni anno vengano commessi 100.000 delitti d'onore, la maggior parte dei quali non vengono denunciati alle autorità e alcuni vengono persino deliberatamente coperti dalle autorità stesse, ad esempio perché i colpevoli sono buoni amici dei poliziotti, dei funzionari o dei politici locali. La violenza contro le ragazze e le donne rimane un problema serio in Pakistan, India, Afghanistan, Iraq, Siria, Iran, Serbia e Turchia.

Posted in Assassinio Narges Achikzei, Delitto d'onore, Indagine, informatore and tagged , , , , , .