Tribunale olandese: Le autorità iraniane non proteggono sufficientemente le (potenziali) vittime di violenze legate all'onore

caret-down caret-up caret-left caret-right
Nella sua domanda di asilo nei Paesi Bassi, una rifugiata iraniana aveva dichiarato di essere fuggita dal suo Paese perché il fratello, che l'aveva minacciata sulla base di una (falsa) accusa di adulterio, era stato rilasciato. Il Segretario di Stato ha risposto che avrebbe potuto chiedere alle autorità iraniane di proteggerla dal fratello.

Il 21 aprile la Corte distrettuale di Utrecht ha stabilito che il Segretario di Stato non aveva il diritto di assumere la posizione secondo cui la cittadina straniera avrebbe potuto chiedere protezione alle autorità iraniane per le minacce del fratello, in quanto vi erano notevoli dubbi su tale ipotesi.

La Corte distrettuale ha accolto il ricorso della cittadina straniera, cosicché il Segretario di Stato ha dovuto riesaminare la domanda di asilo.

A sostegno della sua sentenza, la Corte distrettuale ha fatto riferimento alle nuove informazioni contenute nella nota ufficiale sull'Iran del febbraio 2021. Questo rapporto ufficiale è particolarmente negativo sul modo in cui le autorità iraniane affrontano la violenza legata all'onore.

Ad esempio, il rapporto ufficiale esprime il sospetto che le autorità iraniane talvolta classifichino i delitti d'onore come sparizioni, incidenti, suicidi o morti sospette, e il caso di Romina Ashrafi illustra quella che è generalmente la risposta delle autorità quando qualcuno chiede protezione dalla violenza legata all'onore.

Romina Ashrafi era scappata di casa con il fidanzato 35enne dopo che il padre non aveva dato il permesso per il loro matrimonio. Cinque giorni dopo sono stati arrestati dalla polizia. Nonostante Romina si fosse lamentata con la polizia e con il tribunale del comportamento violento del padre, a quest'ultimo è stato permesso di venire a prenderla. Il padre la decapitò in camera da letto nel cuore della notte. Per questo ha ricevuto solo nove anni di carcere.

Cos'è un delitto d'onore?

Un delitto d'onore è un delitto d'onore in nome dell'onore. Se un fratello uccide la sorella per restituire l'onore alla famiglia, è un delitto d'onore. Secondo gli attivisti, i motivi più comuni per i delitti d'onore sono come vittima:

Domande sui delitti d'onore

  • rifiuta di cooperare in un matrimonio combinato.

  • vuole terminare la relazione.

  • è stata vittima di uno stupro o di una violenza sessuale.

  • è stato accusato di avere una relazione sessuale al di fuori del matrimonio.

Gli attivisti per i diritti umani credono che ogni anno vengano commessi 100.000 delitti d'onore, la maggior parte dei quali non vengono denunciati alle autorità e alcuni vengono persino deliberatamente coperti dalle autorità stesse, ad esempio perché i colpevoli sono buoni amici dei poliziotti, dei funzionari o dei politici locali. La violenza contro le ragazze e le donne rimane un problema serio in Pakistan, India, Afghanistan, Iraq, Siria, Iran, Serbia e Turchia.

Posted in Delitto d'onore, Innovazione and tagged .