La storia del delitto d'onore

Aysa
nato: 1971
tentato omicidio: ottobre 2016
Residenza: Colonia
Origine: Perpetrator: Turchia
Bambini: ?
L'esecutore: il suo ex fidanzato Taner Ü. (34 anni)
Questo tentativo di assassinio assomiglia a un crimine dell'ambiente criminale. Ma sotto di essa si nasconde la struttura di un delitto d'onore: il carnefice maschio si considera il sovrano della sessualità femminile. Deve far valere questa pretesa al potere con la forza.

Nome e nazionalità della vittima non sono noti. Qui si chiamerebbe Aysa. Aysa ha 38 anni e lavora come prostituta. Il suo ex ragazzo Taner non lo vuole e la perseguita per mesi. Una volta che lui l'ha strangolata, le è proibito di avvicinarsi a lui. Taner cerca la sua ex ragazza sul suo cellulare, irrompe nel suo appartamento con un'ascia e un coltello, e la pugnala nella vagina con un coltello. Solo quando si presenta morta, il colpevole la abbandona. Un'operazione d'emergenza le salva la vita.

Nel settembre 2017 inizierà il processo davanti al tribunale distrettuale di Colonia. Il procuratore afferma che l'autore del reato considerava la donna come sua proprietà e dimostrava la sua pretesa di potere con sentenze come "Io sono il tuo Dio" e "Questo è mio" (riferendosi alla vagina della vittima).

Il soggetto ignoto ha bisogno di un interprete in tribunale. Si dice che sia padre di due famiglie e installatore di impianti di riscaldamento. In dicembre è stato condannato a 6 anni e 6 mesi di carcere per aver inflitto gravi danni fisici.

Posted in Indagine, Innovazione, Tentato omicidio, Turchia and tagged , , , , , .